Teano è un comune  della provincia di Caserta che conta poco meno di 13.000 abitanti.
Si hanno cenni storici di civiltà che l’hanno abitata sin dal IV secolo a.C. Fu capitale dei Sidicini e si pensa che siano stati loro a costruire le mura pre-romane.
Una città che ha una posizione strategica in quanto sorge sulla Via Latina.
Nell’epoca Augustea divenne la seconda città dopo Capua, a raggiungere uno sviluppo di popolazione che contava oltre i 50.000 abitanti.
Fu in questo periodo che si arricchì di un Anfiteatro, un Foro, di templi e strutture Termali.
Teano figura nei libri di storia anche per l’avvenimento del lontano 26 Ottobre 1860, quando si sarebbe svolto l’incontro tra Giuseppe Garibaldi e Vittorio Emanuele II, conosciuto come “L’incontro di Teano“.

Teano sorge su una zona ricca di sorgenti e di boschi, e visto il carattere del territorio, prevalentemente di origine vulcanica, è piena di siti termali come la famosissima sorgente Cardarelle.
L’agricoltura è prevalentemente indirizzata alla produzione di ottimi vini ed olio, ma ad oggi è anche indirizzata sulla produzione di ottima frutta, castagneti e preziose nocciole.
Teano ingloba numerose frazioni, ed è simpatico visitarle e sentire come cambiano fortemente gli accenti e i modi di dire tra l’una e le altre.
(Foto gentilmente prese in prestito dal sito di www.wikipedia.it)