San Leucio è una delle frazioni di Caserta, situata in un’area circondata da boschi, giardini e maestose dimore. Insieme alla Reggia di Caserta e all’Acquedotto Carolino, è un bene patrimonio dell’umanità, tutelato dall’UNESCO. È famoso al mondo per la sua bellezza e la sua storia. Qui, Carlo III di Borbone, vi riconobbe “un luogo ameno e riparato”, dove poter godere di grande tranquillità. Decise quindi di acquistare il sito dai Gaetani di Sermoneta per trasformarlo in un luogo di svago e di delizia.

La città illuminata dei Borbone: Ferdinandopoli 

Fu Ferdinando IV a segnare la storia di San Leucio.  Trasformò, infatti, l’antica tenuta di caccia in una realtà all’avanguardia da punto di vista politico, sociale e artigianale. Qui, nel 1776, fu accolta una colonia di 17 famiglie. Questa comunità che crebbe nel tempo, educata ad apprendere l’arte della tessitura. La loro vita era regolata dal Codice delle Leggi, un insieme di norme basato sull’uguaglianza e sul rispetto. Accanto alla produzione serica, vennero avviate anche le attività agricole. Venne realizzata la famosa Vigna del Ventaglio e impiantati uliveti, frutteti e grano. tutto ciò rese la comunità leuciana quasi del tutto autosufficiente.

Cosa vedere a San Leucio

La storia di San Leucio si può ancora leggere nelle case a schiera (storici appartamenti dei coloni), nel Museo della Seta e tra le sale del Casino Reale (detto del Belvedere), un meraviglioso complesso che gode di un incantevole affaccio sulla piana campana e sulle isole del golfo di Napoli.
Tra le sue stradine si trovano numerosi negozietti dove si possono ammirare, e acquistare, i capolavori dell’arte serica realizzati dai moderni artigiani, ancora fedeli allo storico stile leuciano. Pasticcerie, locande e ristoranti accolgono i tanti visitatori, che possono intrattenersi e respirare l’atmosfera di un luogo magico, dove vive ancora la suggestione e il fascino di un borgo regale del Settecento.

Sagre ed eventi a San Leucio

Come raggiungere San Leucio

Raggiungere San Leucio è molto facile, si trova a soli 4 chilometri dalla stazione di Caserta, con la quale risulta ben collegata tramite bus e taxi.

Revisionato il 03 aprile 2020