GuideSlow promuove il turismo lento… che avvicina l’ospite a ciò che lo circonda.
Un modo diverso per scoprire e vivere l’atmosfera di un luogo!

di Sisto Bucci

In questo anno 2017 GuideSlow spegne la sua decima candelina; per me e per tutta la redazione è un grande motivo d’orgoglio ritrovarci al terzo appuntamento con la pubblicazione della Guida Turistica del Medio Volturno, risultato di un lavoro che continua a riservare al lettore tante piccole e preziose sorprese.
Abbiamo scelto di presentare questo nuovo numero a inizio autunno, perché riteniamo che ogni territorio vada “esplorato” nei periodi più favorevoli, durante i quali è possibile cogliere il meglio delle sue espressioni.
Il vasto territorio che qui mostriamo, nella stagione autunnale, partendo dalle Colline Caiatine fino ai monti di Roccamonfina passando per il Massiccio Trebulano, disegna un incantevole paesaggio fatto di colori unici, e regala i migliori frutti della terra che formano un insieme di sapori e profumi che, complici le temperature più miti, incoraggiano il visitatore anche a frequentazioni più dinamiche, che lo portano a fare lunghe e piacevoli passeggiate senza il disagio della calura estiva.
In qualità di conoscitori del territorio e come redazione, sentiamo il dovere di dare suggerimenti reali e attendibili sulle attività cui dedicare il proprio tempo libero e sui siti da visitare, oltre a mettere in luce le tante piccole e interessanti realtà locali, purtroppo ancora poco note ai più.
Tutto questo continuiamo a farlo da 10 anni, sempre con lo stesso entusiasmo e convinzione, anche grazie ai tanti riscontri postivi che ci incoraggiano a crescere.
Lo facciamo mettendo a disposizione di chi ci segue informazioni turistiche di vario tipo, che soddisfano tutte le esigenze e gusti, attraverso canali di comunicazione di facile e immediata consultazione. Oltre alle ben conosciute guide cartacee, queste indicazioni sono disponibili sui nostri portali web, nell’innovativa App mobile e tramite i canali social.