Un gioiello architettonico nella terra del bello e del buono

Nella terra del buongusto, dove le produzioni d’eccellenza contano vitigni antichissimi, pregiati allevamenti e prelibati piatti della tradizione, il passato ci ha regalato anche tanto splendore.

È sufficiente passeggiare tra i numerosi borghi del Medio Volturno e avventurarsi nei caratteristici abitati per incontrare splendide ville e dimore storiche (sconosciute ai più) e incamminarsi lungo strette stradine che disegnano affascinanti labirinti per accorgersi di quanta bellezza ci sia; una bellezza che si manifesta a volte in maniera “sfacciata”, altre volte sembra “nascondersi” timidamente in alcuni angoli dei centri storici e nelle periferie.

In effetti, il bello di questi comuni è proprio questo: potersi “perdere” tra borghi e campagne e scoprire sempre qualcosa di straordinario. Ne è un esempio la magnifica Chiesa di San Ferdinando, meglio nota con il nome di Santa Maria in Compulteria oppure Chiesa di Santa Maria di Cubulteria, un meraviglioso gioiello architettonico situato nella periferia del comune di Alvignano. La chiesa è attestata nel V-VI se- case e ville romane e un’area sepolcolo d.C. e si lascia notare già dalla crale.

È un sito veramente affascifacciata che, nella sua assoluta semplicità, riesce a trasmettere un’eccezionale effetto di suggestione e magnificenza. L’intitolazione a San Ferdinando è avvenuta quando vi furono trasferite le spoglie di San Ferdinando d’Aragona, vescovo di Caiazzo vissuto nell’XI secolo, il cui volto è rappresentato in un affresco che decora ancora oggi l’altare in muratura. L’ambiente interno è veramente maestoso e ampio, illuminato da quasi venti finestre, due delle quali conservano elementi architettonici con decorazioni di tipo floreale e geometrici.

A rendere ancora più eccezionale questo luogo sono stati i ritrovamenti archeologici avvenuti nei pressi della stessa Basilica, come le tracce di una capanna protostorica, nante, reso ancor più suggestivo dall’atmosfera del luogo, che non ha nulla da invidiare per bellezza e importanza ad altri edifici simili. Sicuramente una meta straordinaria per una visita che può appassionare anche le persone meno interessate.

Per informazioni

Pro Loco Alvignanese