Una bella passeggiata, si sa, fa molto bene alla salute, facilita l’apporto di ossigeno e migliora la circolazione sanguigna. Passeggiare all’aperto, come confermato anche dall’ambiente medico scientifico, potenzia questi benefici e riduce lo stress, favorendo il rilascio delle endorfine (gli ormoni del benessere). Dunque, se camminare fa bene, e farlo all’aperto è ancora meglio, uno dei luoghi ideali per questa pratica è sicuramente il Medio Volturno. Qui si trovano numerosi sentieri che tutti possono percorrere, lungo i quali è possibile scoprire anche angoli e panorami inaspettati di una terra meravigliosa e poco conosciuta.

Tra i più suggestivi consigliamo un sentiero, leggermente impegnativo, che dal comune di Pietravairano porta a Monte San Nicola, dove si trova il complesso monumentale del Teatro- Tempio romano, di recente restaurato.

Raggiunta la frazione Sant’Eremo, un’opportuna segnaletica indica l’inizio del sentiero. Il tratto iniziale è piuttosto impegnativo, in quanto un po’ ripido e privo di gradoni; quindi bisogna prestare particolare attenzione. Superata la prima parte, il cammino diventa più agevole e raggiunge un bell’affaccio sulla piana sottostante. Seduti comodi su una panchina è possibile sostare e osservare l’elegante e maestoso profilo della catena di Monte Maggiore e la valle del Volturno. Da qui in poi, fino alla cima di Monte San Nicola, il panorama si apre sempre di più, regalando la splendida immagine di un paesaggio che parte dalla costa tirrenica, con le isole di Ischia e Capri, fino alla piana Alifana e alcune delle cime del Massiccio del Matese.

A dominare questo immenso territorio c’è il Teatro-Tempio, un complesso architettonico risalente al II-I secolo a.C. che rappresenta una tappa delle conquiste romane verso il Sud Italia. Il sito è oggetto di un importante restauro archeologico, in via di ultimazione. L’impianto, nel suo insieme, crea uno stupefacente effetto scenografico accentuato dalla sua posizione a circa 500 metri di altitudine, con il tempio e il teatro disposti su due livelli differenti. In basso si trovano le gradinate del teatro che accoglievano gli spettatori e, allo stesso tempo, rappresentavano anche un elemento di rinforzo per il monte sul quale poggia il tempio. Di questo si riconoscono le tre cellae (stanze) che probabilmente ospitavano le statue delle divinità adorate.

È un sito affascinante e molto singolare, che testimonia la grande capacità ingegneristica dei popoli che lo hanno realizzato.

Per la sua bellezza, il complesso richiama molti visitatori provenienti anche da fuori regione. È stato necessario, quindi, progettare la realizzazione di un mezzo di trasporto a cremagliera (che sarà ultimato a breve) per consentire la visita anche a chi non ama o ha difficoltà a camminare. Inoltre, periodicamente, il teatro rivive la sua originaria funzione accogliendo eventi di natura teatrale e musicale.

Informazioni

Tempo medio di percorrenza:
Salita: 45 minuti – discesa 30 minuti
Distanza: 900 metri
Dislivello: 100 metri
Difficoltà del percorso: Turistico
L’accesso al sito è gratuito. Da evitare nei mesi più caldi. Fornirsi di acqua e di un leggero spuntino. Indossare scarpe da trekking e abbigliamento adeguato.

Teatro-Tempio romano di Monte San Nicola